Cosa sono i siti statici e i siti dinamici?


Un sito statico è il classico sito web in cui tutte le pagine vengono progettate singolarmente e contengono le informazioni che si è prestabilito. Per aggiornare in contenuti, c'è bisogno che un addetto ne modifichi il relativo file html e che lo carichi su server.
Un sito statico ha sempre un numero finito di pagine, che si è stabilito in fase di progettazione e può ad contenere ad esempio la “home page”, la pagina “chi siamo”, “contatti, servizi” e cosi via, oltresì il numero di pagine sarà prestabilito in anticipo e sarà ovviamente quantificabile.

Un sito dinamico si basa prevalentemente su un'applicazione che provvede a pubblicare le pagine estrapolando le informazioni da un database.
Un sito che pubblica l’oroscopo di oggi ad esempio, estrae le informazioni da un database che è stato programmato da un esperto in base ai criteri e le esigenze del titolare del sito. Un altro esempio è quello in cui l'utente può operare in completa autonomia pubblicando nuovi contenuti, quali testi, articoli, foto, video etc senza conoscere nessun linguaggio web, questo grazie proprio a l’applicazione che provvederà a trasformare i nostri contenuti in linguaggio web e renderli visibili sul web.

Quale scegliere?


Se decidi di creare un normale sito web che conterrà 20 pagine di informazioni, chiaramente opterà per un sito statico, se invece ritieni opportuno creare un sito da aggiornare quitidianamente o che contenga 1000 pagine, altrettanto chiaramente lo si farà dinamico. Oltre alla dimensione, entrano in gioco altri fattori quando si tratta di decidere la soluzione ideale per un cliente.
La possibilità di crerare un sito dinamico normalmente viene presa in considerazione per consentire anche a chi è totalmente inesperto di progettazione web di aggiornare e pubblicare i contenuti autonomamente.

Un buon esempio di sito statico è il cosidetto sito “vetrina, dove il cliente promuove la propria attività e non necessità di aggiornare i contenuti troppo spesso.

Un buon esempio di sito dinamico è un blog personale, ma anche un sito commerciale dove l’autore necessita di aggiornare le pagine del sito, magari quotidianamente, e molto spesso interagisce con gli utenti o gli isctritti e tutto questo in completa autonomamia. Quando le informazioni devono andare on line appena possibile, come in siti di news o di informazioni che hanno valore solo se freschissime, l'unica soluzione è un sito dinamico con un buon sistema di publishing automatico.
Solo così è possibile inserire e pubblicare le notizie nel giro di qualche minuto.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?


Il maggiore vantaggio di un sito statico è paragonabile a quello di un abito su misura. Ciascuna pagina viene realizzata con attenzione ai minimi dettagli (come in altri campi, tutto sta nella bravura dell'artigiano) in modo da perfezionare i punti di maggior interesse, il layout, i contenuti, che saranno poi statici, come in un libro dove ogni singola frase viene scelta minuziosamente. Quando possibile, è la soluzione in grado di garantire il più alto livello di qualità.

Il maggior vantaggio di un sito dinamico è quello di offrire una maggior ricercabilità dell'informazione, in quanto questa risiede in un database e quindi può essere anche categorizzata (di conseguenza ricercata) per tipologia, prezzo, od altro in più.

Un altro grande vantaggio riguarda la gestione che è molto semplificata.
Ma come il sito statico è di tipo artigianale, il sito dinamico è di tipo industriale, ed ha pregi e difetti.
Chi opta per il sito dinamico solo per risparmiarsi una risorsa economica futura di aggiornamento dei contenuti deve rassegnarsi ad un sistema estremamente rigido. Dovrà preoccuparsi di farselo costruire su misura delle sue esigenze, ma, una volta messo a punto, deve tener presente che non potrà ottenere facilmente tutte quelle variazioni che in una pagina statica richiedono qualche minuto: in un sistema di publishing richiedono una settimana.

Soluzioni miste


La scelta tra sito statico e sito dinamico è quindi molto personale e inidrizzata alle esigenze di ogni singolo individuo, ma se si necessità di un sito che dovrà contenere una parte statica (le cui pagine resteranno immutate) e una parte dinamica, in cui l’ area sarà soggetta a frequenti aggiornamenti, e comprenderà anche un archivio di informazioni ricercabili, si può optare per una terza soluzione, ovvero, un sito statico può avere una parte dinamica, e viceversa.
Non si tratta quindi di una scelta ideologica: nessuna delle due soluzioni è in assoluto la migliore e se un sito ha caratteristiche ed esigenze diverse nelle sue singole parti, non c'è motivo per cui non si possa scegliere la soluzione più conveniente per ciascuna parte. Dall’altro lato ovviamente questa necessità andrà ad incidere sui costi di realizzazione, richiedendo una maggiore attenzione e più ampi tempi di realizzazione, ma una volta investiti i patrimoni si potrà godere dei vantaggi delle due soluzione senza nessuna costrizione.


Per ulteriori informazioni contattateci, saremo lieti di darvi tutte le informazioni di cui avete bisogno!